Mi scuso, come si può notare alcune foto hanno una doppia firma.
Il motivo è perché prima ero su
altro dominio e con un altro nome.

domenica 16 ottobre 2016

CANNELLONI CACIO E PEPE

Questa ricetta risale a 4 anni fa in un'altra piattaforma.

Questo è l'esperimento di cui parlavo sulla mini-chat, un paio di giorni fa...
ho cercato di dare un giusto equilibrio tra il pecorino e il pepe, cercando di non far risultare troppo forte il ripieno con il parmigiano.. e devo dire (secondo la mia famiglia) il risultato è stato ottimo!!! 


CANNELLONI CACIO E PEPE

INGREDIENTI per 15 cannelloni abbastanza grandini
Per la sfoglia
2 uova
100 gr di farina 00
100 gr di farina di grano duro
Sale q.b.

Per il ripieno
500 g di ricotta vaccina asciutta
1 tuorlo di uovo
100 g di parmigiano grattugiato (più 50 gr per la copertura)
150 g di pecorino Romano grattugiato (più 50 gr per la copertura)
Pepe q.b.
sale q.b.

Besciamella
30 gr di burro
30 gr di farina
700 gr di latte
Alcune foglie di salvia
Sale q.b.

PROCEDIMENTO
Intanto preparare la sfoglia, fare una bella palla morbida ed elastica e farla riposare almeno una mezz'oretta.
Tirare la sfoglia (io l’ho fatta con la nonna papera), abbastanza lunga e con un taglia pasta tagliare tanti quadrati possibilmente tutti della stessa dimensione.

Mettere qualche quadrato di pasta alla volta a scottare nell'acqua bollente già salata con un filo di olio perché la pasta non si incolli tra loro, appena alza il bollore, scolarli e raffreddarli con dell'acqua fredda, distenderli su un canovaccio per fargli assorbire l’acqua in eccesso. 

Per la besciamella.
In un pentolino lasciare fondere il burro a fuoco moderato, unire la farina mescolando, versate il latte continuando a mescolare finché inizia a bollire. Salare e metterci alcune foglie di salvia, cuocere per 15/20 minuti circa, la besciamella non deve assolutamente sapere di farina. 


Preparare il ripieno.
In una ciotola amalgamare la ricotta con il pecorino, parmigiano, il tuorlo, sale e pepe (deve essere un bel pò).
 

A questo punto prendere un quadrato alla volta sul quale con l'aiuto di un cucchiaio pongo una striscia di ripieno, l'arrotolo su se stesso e lo pongo nella teglia dove all'interno ho messo un pò di besciamella. Finire con il resto della besciamella parmigiano, pecorino e in fine il pepe! 

 

Nessun commento:

Posta un commento

"Si dice che l’appetito vien mangiando, in realtà viene a star digiuni!" (Totò)